Saltar al contenido

Quanto si guadagna con app su Play Store?

febrero 13, 2022

Come fare soldi con un’app gratuita

D’altra parte, quando si stabilisce un prezzo di acquisto per l’App, bisogna anche considerare che gli App store prendono una commissione del 30% per ogni vendita. Secondo la mia esperienza, è meglio pubblicare la tua App gratuitamente e al suo interno incorporare la versione completa dell’App al prezzo che fisseresti se non fosse gratuita. In questo modo puoi attirare i download, far capire agli algoritmi che ci sono utenti interessati alla tua applicazione e quindi raccomandarla di più. In questo modo, se l’utente è veramente interessato, ha la possibilità di pagare. In questo modo, si guadagna un download che altrimenti non si avrebbe, e credetemi, la gente fa attenzione a quanti download ha un’app prima di scaricarla. E questa conclusione ci porta al prossimo punto, includere i micro pagamenti all’interno della tua app.

Per quanto riguarda i tipi di annunci in un’app, ce ne sono diversi che si possono implementare. È vero che a seconda dell’azienda mediatrice con cui lavorerai hai diverse opzioni, ma qui parlerò degli annunci che Admob offre e di quanto Admob paga. Vale la pena ricordare che a seconda del territorio in cui ci troviamo e del target dell’App, avremo più o meno RPM o CPM (performance per mille impressioni).

Quanto si può guadagnare con un’app sul Play Store?

Sia l’App Store di Apple che Google Play prendono il 30% dei pagamenti (cioè se un’app costa 0,99 euro, lo sviluppatore riceve quasi 60 centesimi). Oltre ai micropagamenti, un altro tipo di reddito è la pubblicità in-app (di solito video) o gli abbonamenti.

Come si fa a fare soldi con le app?

Come fare soldi con un’app: la pubblicità

La pubblicità è il modo più semplice e comune per fare soldi con un’app. Implementare annunci nella tua app per monetizzarla è abbastanza semplice. Secondo le previsioni di Statista, la pubblicità in-app avrà generato più di 100 miliardi di dollari entro il 2020.

Come fare soldi con un’app su play store

Questa massima è vera in tutti gli aspetti: è preferibile che pesino meno poiché i telefoni hanno meno capacità di un PC, ci si aspetta che consumino meno risorse in modo che possano funzionare senza problemi sul computer, e anche il pacchetto grafico dovrebbe essere più leggero, per non ingombrare lo schermo con elementi inutili.

Un’altra area in cui questa massima funziona è quella dei prezzi. Se un’app per telefono è a pagamento, dovrà competere con molte app simili che hanno un prezzo inferiore o sono gratuite; e questo è il segreto del business delle app: quelle gratuite fanno più soldi di quelle a pagamento.

Il trucco è che queste app includono la pubblicità, quindi ogni volta che viene utilizzata, si apre una finestra che invita l’utente a provare un certo prodotto online mentre l’app è in funzione.

A parte app molto specifiche, la maggior parte tende a ridurre il costo per download. Rispetto al 2015, il 60% delle app disponibili sul Play Store è sceso di prezzo nel 2016, mentre il 45% è diventato gratuito.

Quanto guadagna un’app gratuita per download

Mi ha aiutato molto a risparmiare per i miei debiti, piani di viaggio, ecc. Quando ho iniziato sono stato premiato con € che mi hanno aiutato a continuare a farlo e senza rendermene conto e senza sforzo ho già risparmiato più di 700€ in poco tempo. Mi piace molto e anche il servizio di chat per dubbi ecc. è fantastico.

Lo sviluppatore, Prakma Innovation SL, ha indicato che le pratiche di privacy dell’applicazione possono includere la gestione dei dati descritta di seguito. Per ulteriori informazioni, si prega di consultare la politica sulla privacy dello sviluppatore.

Quanto si guadagna con un’app gratuita nel play store

Il mercato delle app ha alcuni vantaggi, come il fatto che chiunque può sviluppare un’app a casa con poche risorse e caricarla negli app shop con poca spesa. Ma una cosa è pubblicare un’app e un’altra è avere successo: la concorrenza è globale e, quindi, non è solo necessario fare un buon lavoro prima di pubblicarla, ma anche dopo.

Gli sviluppatori non hanno l’abitudine di parlare di quanti soldi fanno con le loro app. Ma ciò che è una parola d’ordine nel settore è che si giocano gran parte delle loro possibilità nei primi giorni dopo il lancio. “Bisogna analizzare molto bene il mercato. È una scommessa. Essendo un indie, se quando pubblichi quella settimana ci sono altri tre giochi forti, sei perso”, spiega Lukas Bahrle, di Creatiu Lab.

Per ottenere questo, l’app deve essere ottimizzata (titolo, parole chiave, categorie) e anche assicurarsi che ci siano molti download al lancio. Posizionare un’app in cima alle liste dei più scaricati significa visibilità. “È un momento chiave”, sottolinea. Ci sono grandi studi che investono anche più soldi nel marketing per ottenere questo risultato che nel costo di sviluppo dell’applicazione stessa.

Per offrire le migliori esperienze, utilizziamo tecnologie come i cookie per memorizzare e/o accedere alle informazioni del dispositivo. Il consenso a queste tecnologie ci consentirà di elaborare dati come il comportamento di navigazione o identificazioni univoche su questo sito. Il mancato consenso o la revoca del consenso può influire negativamente su determinate caratteristiche e funzioni.    Maggiori informazioni
Privacidad