Saltar al contenido

Quali tipi di database esistono?

abril 9, 2022
Quali tipi di database esistono?

Esempi di database

Un database è una collezione di dati appartenenti allo stesso contesto e sistematicamente immagazzinati per un uso successivo. In questo senso, una biblioteca può essere considerata come una base di dati composta principalmente da documenti e testi stampati su carta e indicizzati per la consultazione. Al giorno d’oggi, a causa dello sviluppo tecnologico di campi come l’informatica e l’elettronica, la maggior parte delle banche dati sono in formato digitale, essendo un componente elettronico, quindi una vasta gamma di soluzioni al problema dell’archiviazione dei dati sono state sviluppate e vengono offerte.

Esistono programmi chiamati sistemi di gestione di database, abbreviati DBMS (Database Management System o DBMS), che permettono di immagazzinare dati e di accedervi successivamente in modo veloce e strutturato. Le proprietà di questi DBMS, così come il loro uso e amministrazione, sono studiati nel campo dell’informatica.

Sono basi di dati in cui le informazioni memorizzate vengono modificate nel tempo, permettendo operazioni come l’aggiornamento, la cancellazione e la modifica dei dati, oltre alle operazioni fondamentali di interrogazione. Un esempio è il database utilizzato in un sistema informativo per supermercati. [2]

Tipi di database sql

I tipi di database relazionali come Oracle, IBM DB2 e SQL Server e anche Microsoft Access, formano la spina dorsale per l’archiviazione e la gestione dei dati nella maggior parte delle organizzazioni oggi.

Mentre questi database relazionali forniscono una buona struttura e accessibilità per la maggior parte dei dati, hanno anche delle limitazioni che hanno dato origine a nuovi tipi di database che affrontano esigenze più specifiche per trattare risorse di dati estremamente grandi e complesse.

Questi nuovi tipi di database non usano le tabelle, i campi e le righe che si trovano nei database relazionali, e non richiedono uno schema, cioè un piano di database altamente ordinato, per impostarli.

Questi database usano gruppi di colonne. Funzionano bene per i dati generati dalla macchina, fonti di dati strutturati troppo grandi per essere gestiti da un singolo computer, e per le query di dati veloci.

Esempi di tipi di database

Nell’era digitale, il modo in cui le informazioni vengono memorizzate e gestite sta diventando sempre più importante. È proprio qui che entrano in gioco i database. Ma cosa sono esattamente i database e in cosa consistono? Ve lo diciamo in questo articolo.

Grazie ai database in formato digitale, è stato possibile risolvere molti dei problemi che sono sorti a causa dell’enorme quantità di informazioni che vengono gestite al giorno d’oggi. Per esempio, risparmiano spazio, velocizzano le interrogazioni e si possono memorizzare molte più informazioni.

Si potrebbe pensare che lo scopo di un database sia quello di immagazzinare informazioni. E uno avrebbe ragione. Tuttavia, questa è una visione molto ristretta delle loro funzioni, poiché coprono molti altri scopi.

La ridondanza potrebbe essere definita come l’esistenza di dati ripetuti in un database. Normalmente, non è desiderabile avere dati ridondanti. Nel caso in cui un sistema di gestione di basi di dati permetta la definizione di dati ridondanti, il sistema stesso dovrebbe essere responsabile dell’aggiornamento dell’informazione in tutti quei posti in cui è ripetuta.

Caratteristiche dei database

Uno degli obiettivi fondamentali di un sistema informativo è quello di avere non solo risorse informative, ma anche i meccanismi necessari per poter trovare e recuperare queste risorse.

La creazione di un database che gli utenti possono consultare e accedere alle informazioni che gli interessano, lo rende uno strumento essenziale in qualsiasi sistema informativo, sia online che offline.

In un database, le entità e gli attributi del mondo reale sono convertiti in record e campi. Queste entità possono essere oggetti materiali come libri o fotografie, ma anche persone e persino concetti e idee astratte. Le entità possiedono attributi e hanno relazioni tra loro.

I principali problemi generati dall’uso della tecnologia dei database distribuiti riguardano la duplicazione dei dati e l’integrità dei dati quando si fanno aggiornamenti ai dati. Inoltre, il controllo delle informazioni può essere uno svantaggio, perché sono sparse in diverse località geografiche.

Per offrire le migliori esperienze, utilizziamo tecnologie come i cookie per memorizzare e/o accedere alle informazioni del dispositivo. Il consenso a queste tecnologie ci consentirà di elaborare dati come il comportamento di navigazione o identificazioni univoche su questo sito. Il mancato consenso o la revoca del consenso può influire negativamente su determinate caratteristiche e funzioni.    Maggiori informazioni
Privacidad