Saltar al contenido

Quali sono le parole chiavi della pseudocodifica?

abril 10, 2022
Quali sono le parole chiavi della pseudocodifica?

Come fare uno pseudocodice

Salgado Castillo, A., Gorina Sánchez, A., & Alonso Berenguer, I. (2013). 2. Modello di dinamica logico-algoritmica per risolvere problemi di programmazione informatica. Revista EDUCARE – UPEL-IPB – Segunda Nueva Etapa 2.0, 17(1), 27-51. https://doi.org/10.46498/reduipb.v17i1.165

Questo articolo è un rapporto di ricerca di dottorato che propone un modello di dinamica logico-algoritmica per risolvere problemi di programmazione informatica. Questo modello si distingue per rivelare la doppia modellazione (matematica e computazionale) che caratterizza la risoluzione di un problema di programmazione. È stata strutturata in quattro dimensioni: costruzione logico-matematica, orientamento matematico-algoritmico, strutturazione algoritmico-generalizzante e validazione algoritmico-computazionale, che sono espressioni dei movimenti interni della suddetta dinamica e rivelano la sua trasformazione, volta alla formazione del pensiero algoritmico-computazionale. Questo modello è servito come base per l’elaborazione di un sistema di procedure didattiche per guidare la formazione del suddetto pensiero. La principale novità del modello proposto consiste nell’aver rivelato la logica d’integrazione tra la rappresentazione matematica della situazione problematica e la generalizzazione della rappresentazione pseudocodificata.

Diagramma di flusso

Siamo abituati a sentire molti termini in informatica e non sappiamo esattamente quale sia il loro reale significato. Questo è di solito il caso del termine algoritmo, che è comunemente usato e conosciuto da tutti, ma pochi sanno cosa significa in realtà.

Un algoritmo di programmazione in informatica è costituito da una serie di istruzioni che eseguono una serie di processi allo scopo di risolvere un problema. Attraverso gli algoritmi, i programmatori possono dare una risposta a qualsiasi problema prima di modificarlo nel linguaggio scelto.

Gli algoritmi sono caratterizzati dall’essere sequenziali, precisi, ordinati, concreti e finiti. Se lo stesso algoritmo ottiene sempre gli stessi valori di input, anche l’output che visualizza deve essere sempre lo stesso.

Algoritmi e linguaggi di programmazione sono direttamente correlati, poiché i primi sono strumenti fondamentali per poter codificare in modo più semplice per risolvere problemi.

Cos’è un algoritmo?

Un algoritmo è un insieme pre-scritto di istruzioni o regole ben definite, ordinate e finite che permette di svolgere un’attività per mezzo di passi successivi che non generano dubbi per la persona che lo esegue.  Dato uno stato iniziale e un input, seguendo i passi successivi, si raggiunge uno stato finale e si ottiene una soluzione. Di conseguenza, definiamo una serie di passi per l’elaborazione di un algoritmo.

Euristica: si basa sul risultato ottenuto in un’analisi delle alternative di precedenti esperienze simili. Da queste, si deduce una serie di regole empiriche o euristiche che, se seguite, portano alla selezione della migliore alternativa in tutti o nella maggior parte dei casi.

Analisi del problema: Richiede una chiara definizione del problema dove si indica cosa farà il programma e quale sarà il risultato. Le specifiche di input e output devono essere dettagliate. I requisiti che definiscono l’analisi sono: Per vedere il grafico selezionare l’opzione “Download “L’equazione di secondo grado è definita algebricamente come: La soluzione generale è data dall’espressione algebrica: (Algoritmo)

Pseudocodici

Uno dei modi migliori per imparare la programmazione è iniziare con diagrammi di flusso e pseudocodici. Entrambi rendono facile per gli studenti immergersi negli algoritmi di risoluzione dei problemi.

Lo pseudocodice è un modo di esprimere i diversi passi che un programma eseguirà, nel modo più simile a un linguaggio di programmazione. La sua funzione principale è quella di rappresentare a passi la soluzione di un problema o di un algoritmo, nel modo più dettagliato possibile, utilizzando un linguaggio vicino al linguaggio di programmazione. Lo pseudocodice non può essere eseguito su un computer perché cesserebbe di essere uno pseudocodice, come suggerisce il nome, è un codice falso (pseudo = falso), è un codice scritto per essere compreso dagli umani e non dalle macchine.

Imparare a scrivere lo pseudocodice per risolvere un problema rende molto più facile programmarlo in un linguaggio convenzionale, quindi se sei interessato a iniziare la tua formazione come programmatore e non hai conoscenze precedenti, è altamente raccomandato e conveniente essere addestrato nello pseudocodice prima di iniziare a studiare qualsiasi linguaggio di programmazione.

Per offrire le migliori esperienze, utilizziamo tecnologie come i cookie per memorizzare e/o accedere alle informazioni del dispositivo. Il consenso a queste tecnologie ci consentirà di elaborare dati come il comportamento di navigazione o identificazioni univoche su questo sito. Il mancato consenso o la revoca del consenso può influire negativamente su determinate caratteristiche e funzioni.    Maggiori informazioni
Privacidad