Saltar al contenido

Quali sono i font più usati nei libri?

abril 11, 2022
Quali sono i font più usati nei libri?

Dimensione del carattere per un libro

La tipografia (dal greco τύπος típos, tratto o impronta, e γράφω gráfο, scrivere) è la forma grafica di esprimere il linguaggio. Può essere visto come l’arte e la tecnica di manipolare e selezionare i caratteri, per creare lavori di stampa.

– serif: caratterizzato da caratteristiche, terminazioni, generalmente curve che rilassano la transizione tra i punti delle lettere e facilitano la lettura di grandi quantità di testo. I tipi più importanti sono: Jenson, Garamond, Times Roman, Bembo, Sabon, Century, Bodoni, Baskerville, tra molti altri.

Fonti di lettura

In uno studio, un ricercatore ha dato ai soggetti del test un paragrafo di testo da leggere e poi ha posto loro due domande per valutare i loro sentimenti e le loro opinioni riguardo alle informazioni nel paragrafo. I ricercatori hanno usato font diversi per i diversi soggetti del test.    I font testati erano Baskerville, Computer Modern, Georgia, Helvetica, Comic Sans e Trebuchet.

Anche se ci si potrebbe aspettare che i risultati dello studio mostrino poche differenze nelle reazioni emotive basate sul font, soprattutto perché alcuni dei font erano simili. Tuttavia, questo non è stato il caso. Quelli che hanno visto il testo nel carattere Baskerville avevano il due per cento in più di probabilità di essere ottimisti rispetto a quelli che lo hanno visto in altri caratteri; quando si parla di un campione di 45.000 soggetti, questo è statisticamente significativo. Il due per cento può non sembrare molto alla maggior parte delle persone, ma per un marketer che cerca un vantaggio, è qualcosa che non può essere ignorato.

Che tipo di carattere usano i libri

Possiamo dire che la tipografia è il veicolo invisibile che trasmetterà al lettore le idee che l’autore del testo vuole trasmettere. E questa invisibilità si ottiene adattando la tipografia alle esigenze del testo. Il lettore di un testo lungo non ha bisogno di ornamenti o di vari paraphernalia; al contrario, tutto deve fluire nella stessa direzione: la comodità della lettura. Non affronteremo la composizione di un libro di poesia allo stesso modo del rapporto annuale di una banca.

Al giorno d’oggi, quando si parla di un corpo di testo, ci si riferisce a due mezzi diversi: il libro stampato da un lato, e il mezzo digitale dall’altro. I progressi tecnici di quest’ultimo hanno gradualmente eliminato le differenze tra i due media e, per esempio, all’inizio dell’era digitale, era comune usare caratteri a bastone secco per il digitale a causa della bassa risoluzione degli schermi. Ma sugli schermi di oggi, nei dispositivi di lettura elettronici, con una risoluzione così alta, possiamo tranquillamente usare i caratteri serif, proprio come nei libri fisici, perché otterremo un comfort di lettura totalmente accettabile.

Fonti di libri digitali

Qual è il carattere più adatto per un libro stampato? Come influisce la scelta del carattere sulla leggibilità e la visibilità? Se stai scrivendo un libro o stai pensando di scrivere un libro, queste sono domande che sicuramente ti sono venute in mente quando hai iniziato a scrivere.

Come abbiamo detto prima, non dobbiamo smettere di pensare al tipo di libro che vogliamo pubblicare o a chi è rivolto, ma l’idea principale è che i caratteri per i libri devono essere il più leggibili possibile.

Per le copertine dei libri, si seguono altre premesse, cioè non si cerca solo la leggibilità, ma anche di attirare l’attenzione del lettore dalla copertina e infine ottenere la vendita.

Alla fine, dovremmo avere circa 50-70 caratteri per riga per non stancare l’occhio e per poter fare dei salti naturali dell’occhio. Questo è anche influenzato dal gusto dell’autore, poiché alcuni autori preferiscono rendere il libro più lungo aumentando l’interlinea per guadagnare spazio.

Per offrire le migliori esperienze, utilizziamo tecnologie come i cookie per memorizzare e/o accedere alle informazioni del dispositivo. Il consenso a queste tecnologie ci consentirà di elaborare dati come il comportamento di navigazione o identificazioni univoche su questo sito. Il mancato consenso o la revoca del consenso può influire negativamente su determinate caratteristiche e funzioni.    Maggiori informazioni
Privacidad