Saltar al contenido

Quale programma usano i fotografi?

abril 9, 2022
Quale programma usano i fotografi?

Software professionale di fotoritocco

È normale essere affascinati da una buona fotografia di paesaggio. Ma non solo per l’esterno, per i fotografi professionisti in studio è essenziale utilizzare alcuni software fotografici.

#2 Ritrattistica.  Con questo software eviterete di perdere tempo nel ritocco manuale con Photoshop sui ritratti. Per esempio, migliorare la luminosità della pelle di una modella, rimuovere eventuali cicatrici, ecc.

Informazioni di base su come proteggiamo i suoi dati in conformità con il Regolamento Generale di Protezione dei Dati (Regolamento UE 2016/679) e la Legge Organica 3/2018 del 5 dicembre sulla protezione dei dati personali e la garanzia dei diritti digitali

– I diritti che le spettano: (i) diritto di accesso, rettifica, portabilità e cancellazione dei suoi dati e di limitare o opporsi al trattamento, (ii) diritto di ritirare il consenso in qualsiasi momento e (iii) diritto di presentare un reclamo all’autorità di vigilanza (AEPD).

Quali programmi usano i fotografi professionisti per modificare le foto?

Nessuno dice di non pagare per un software costoso, se è quello che vuoi. Tuttavia, forse non hai bisogno di comprarlo. Cerchi una piattaforma per lavorare sulle tue creazioni fotografiche? Prima di spendere, vi invitiamo a provare uno dei migliori software gratuiti di fotoritocco e ad approfittare delle varie opzioni creative che mette nelle vostre mani.

Una volta aperto il programma, troverete una finestra dedicata per visualizzare l’immagine che volete modificare e un’altra per organizzare gli strumenti e i diversi livelli. Assomiglia a Photoshop, ma GIMP ha il suo timbro. Se avete uno o due monitor grandi, avrete uno spazio adeguato per giocare con le immagini. Le icone nella casella degli strumenti rappresentano le diverse opzioni che hai per modificare le tue foto, come Scala, Matita, Pennello, Riempimento a secchiello, Aerografo e Sfumatura.

Ha un’interfaccia facile da usare, che permette di utilizzare livelli, effetti speciali, tra gli altri. Paint.Net è capace di un editing avanzato che altri programmi a pagamento come Photoshop invidierebbero. Paint.NET è disponibile come programma desktop tradizionale gratuito per Windows e come app da 7 dollari nel Microsoft Store.

Quale applicazione usano i fotografi per modificare le foto?

“Io uso Photoshop, come immagino quasi tutti gli altri, perché? Perché è uno strumento molto versatile che rende facile fare (quasi) tutto quello che vuoi fare con una fotografia e inoltre, essendo uno standard nel mondo del fotoritocco, ti permette di condividere progetti con altre persone, e allo stesso tempo imparare da loro. E naturalmente, edito sempre sul mio computer”.

“Dato che uso l’iPad Pro per lavoro in diverse occasioni, sono stato molto grato per l’arrivo di Pixelmator Photo perché è un’app molto completa che mi dà un sacco di strumenti per le regolazioni che faccio, di solito concentrati sulla correzione del colore, contrasto, bilanciamento del bianco e orientamento. Ha anche scorciatoie da tastiera che tornano utili se si lavora con una tastiera fisica e alla fine mi dà un’esperienza simile a Photoshop nella modifica RAW più comune, con il vantaggio di modificare toccando lo schermo, che mi piace molto di più che con un mouse.

Uso molto l’editing in batch, e quando faccio foto di prodotti, cosa che sta diventando sempre più rara, uso lo sviluppo fotografico RAW disponibile. Personalmente, lo consiglio a tutti i tipi di utenti, sia per il risparmio che per la qualità. All’inizio, abituati a Photoshop, può essere difficile da abituarsi, come tutte le applicazioni professionali, ma poi non delude, e sembra persino più leggero dell’editor di Adobe”.

Che software di photoshop usano i fotografi?

Gimp è un prodotto sottovalutato. Personalmente, ho provato a modificare diverse fotografie per vedere quanto si può ottenere e non ha nulla da invidiare a Photoshop se si sa come gestirlo. Gli strumenti sono in posti completamente diversi rispetto al software di Adobe, ma dopo qualche minuto di lavoro ci si abitua all’interfaccia, che non è molto diversa.

È il complemento perfetto per Photoshop o Gimp. È un gestore del flusso di lavoro che vi aiuterà sia a sviluppare le vostre foto RAW che a organizzare le vostre foto. Risparmierete un sacco di tempo automatizzando i processi con Lightroom e una volta che vi sarete abituati a usarlo, non potrete più vivere senza.

Evernote è un software con un’applicazione mobile, dove possiamo scrivere tutte le idee che ci vengono in mente ovunque ci troviamo. L’applicazione ci permette di creare quaderni con nomi diversi e salvare il contenuto che vogliamo lì. La comodità di Evernote è che si possono scattare foto di un luogo specifico e archiviarle in un quaderno con il suo nome. Puoi fare un confronto di qualsiasi accessorio che vuoi comprare e archiviarlo in Evernote. Puoi annotare idee per sessioni, progetti futuri, realizzazione di foto archiviate da sessioni…

Per offrire le migliori esperienze, utilizziamo tecnologie come i cookie per memorizzare e/o accedere alle informazioni del dispositivo. Il consenso a queste tecnologie ci consentirà di elaborare dati come il comportamento di navigazione o identificazioni univoche su questo sito. Il mancato consenso o la revoca del consenso può influire negativamente su determinate caratteristiche e funzioni.    Maggiori informazioni
Privacidad