Saltar al contenido

Qual è il miglior cioccolato svizzero?

abril 10, 2022
Qual è il miglior cioccolato svizzero?

Dove comprare il cioccolato in Svizzera

Mentre siamo a Friburgo, possiamo visitare altri musei meno dolci, ma ugualmente interessanti. Per esempio, il Fri Art, di arte contemporanea; il Museo Gutenberg, che ricorda la storia della stampa, o il Museo svizzero delle marionette, tipicamente svizzero come il cioccolato stesso.

La Chocolaterie di San Gallo è famosa per la sua cioccolata calda, le praline e gli irresistibili tartufi. Si trova in una casa a graticcio di fronte alla cattedrale e offre una squisita cioccolata, sia in tavolette che da bere (calda o fredda). Oltre a degustare il miglior cioccolato, la Chocolaterie (Gallusstrasse, 20) è il luogo perfetto per conoscere il processo di produzione del dolce svizzero per eccellenza. Mentre l’ultimo piano ospita una caffetteria, il piano terra è il laboratorio dove si può guardare il maestro cioccolataio al lavoro e anche creare le proprie opere.

Quando si tratta della produzione del miglior cioccolato svizzero, ci sono tre indirizzi che non possono essere trascurati. Tutti e tre sono a Neuchâtel, in Rue du Seyon, a pochi metri l’uno dall’altro. Sono le pasticcerie Walder, Wodey Suchard e Schmid, tutte e tre rinomate. Insieme a pasticcerie, ristoranti, pasticceri e fabbriche artigianali, il cioccolato è una delle migliori ragioni per visitare questa città vicino a Berna, nel nord-ovest del paese.

I più famosi cioccolatini svizzeri

Quando si sente parlare della Svizzera, di solito si pensa a prati verdi, grandi laghi, Heidi, cime alpine innevate, mucche, formaggio e, naturalmente, cioccolato. Il “cioccolato svizzero” è diventato un nome famoso in tutto il mondo, anche se è un termine molto vago, poiché la varietà che esiste nel paese è enorme. Ce n’è per tutti i gusti e per tutte le tasche, molti sono fatti per sedurre i turisti e altri sono specialità più gourmet.

In ogni caso, la storia del cioccolato svizzero risale agli inizi della sua produzione come prodotto dolce, che è più di una semplice bevanda, poiché il cacao ha iniziato il suo viaggio in Europa quando è stato importato dall’America. Nel XVIII secolo, furono i pasticceri italiani che iniziarono a esplorare le possibilità del cioccolato, e i loro laboratori e le loro botteghe erano frequentati da artigiani professionisti di tutto il continente.

Un buon esempio dell’evoluzione del cioccolato svizzero dai suoi inizi è la storia di Chocolat Frey, un marchio non molto conosciuto in Svizzera ma uno dei più importanti in Svizzera, sia a livello nazionale che mondiale. Il suo segno distintivo è facilmente riconoscibile dal logo dell’azienda, un unicorno dorato su sfondo rosso, che si ripete nell’enorme varietà di cioccolatini, bonbon, tartufi e altri dolci che producono ed esportano oggi in tutto il mondo.

Cioccolato svizzero congelato

Sia per la sua capacità di innovazione che per il suo senso della tradizione, il cioccolato è una fonte di orgoglio per la Svizzera e contribuisce alla sua immagine nel mondo. Ma perché il cioccolato svizzero ha tanto successo? Ecco la risposta in 6 punti:

Nel 1875, Daniel Peter pensò di combinare il latte con il cioccolato. Dopo numerosi tentativi nella sua fabbrica di Vevey, scoprì la combinazione perfetta che divenne rapidamente un grande successo e che avrebbe legato per sempre la Svizzera al cioccolato.

La consistenza del cioccolato svizzero è un altro elemento che garantisce il suo successo. Ha un carattere morbido e cremoso che è il risultato di una tecnica innovativa, nota come “concaggio”, che omogeneizza la massa e permette all’aroma di svilupparsi in modo ottimale. L’inventore di questo processo è il creatore del primo cioccolato che si scioglie in bocca, Rodolphe Lindt. Ha brevettato il suo metodo nel 1879, quando gestiva un impianto di produzione a Berna.

Prezzo del cioccolato svizzero

Sia per la sua capacità di innovazione che per il suo senso della tradizione, il cioccolato è una fonte di orgoglio per la Svizzera e contribuisce alla sua immagine nel mondo. Ma perché il cioccolato svizzero ha tanto successo? Ecco la risposta in 6 punti:

Nel 1875, Daniel Peter pensò di combinare il latte con il cioccolato. Dopo numerosi tentativi nella sua fabbrica di Vevey, scoprì la combinazione perfetta che divenne rapidamente un grande successo e che avrebbe legato per sempre la Svizzera al cioccolato.

La consistenza del cioccolato svizzero è un altro elemento che garantisce il suo successo. Ha un carattere morbido e cremoso che è il risultato di una tecnica innovativa, nota come “concaggio”, che omogeneizza la massa e permette all’aroma di svilupparsi in modo ottimale. L’inventore di questo processo è il creatore del primo cioccolato che si scioglie in bocca, Rodolphe Lindt. Ha brevettato il suo metodo nel 1879, quando gestiva un impianto di produzione a Berna.

Per offrire le migliori esperienze, utilizziamo tecnologie come i cookie per memorizzare e/o accedere alle informazioni del dispositivo. Il consenso a queste tecnologie ci consentirà di elaborare dati come il comportamento di navigazione o identificazioni univoche su questo sito. Il mancato consenso o la revoca del consenso può influire negativamente su determinate caratteristiche e funzioni.    Maggiori informazioni
Privacidad