Saltar al contenido

Cosa si intende per gestione del ciclo di progetto?

abril 10, 2022
Cosa si intende per gestione del ciclo di progetto?

Esempio di ciclo di progetto

Project Cycle Management (PCM) è il nome dato al processo di pianificazione e gestione di un progetto, programma o organizzazione. È ampiamente utilizzato negli affari e il suo uso continua a crescere nelle organizzazioni di sviluppo.

I progetti di sviluppo a volte falliscono perché sono mal pianificati e perché non tengono conto di alcuni fattori importanti, in particolare dei bisogni e delle opinioni delle parti interessate.

L’identificazione del problema non si riferisce sempre all’identificazione di una situazione sfavorevole o negativa. L’identificazione del problema si riferisce prima di tutto all’identificazione di un oggetto di studio o di interesse.

L’identificazione dell’idea di progetto è la fase più cruciale e complessa, che richiede alte dosi di conoscenza dell’ambiente, iniziativa e immaginazione. In termini più concreti, le fonti di identificazione dei nuovi progetti possono essere le seguenti:

Un indizio, un’ipotesi di azione o una semplice intuizione è ciò che inizialmente motiva l’inizio di un processo che si orienta verso un’azione concreta. Ma è necessario acquisire una buona conoscenza dell’ambiente prima di passare a una fase più operativa. Prima di passare all’azione diretta, è necessario aver confrontato metodicamente l’ipotesi iniziale con le realtà concrete dell’ambiente. Lo studio dell’ambiente non è un compito enciclopedico.

Ciclo di vita del progetto pdf

Quando devi creare il tuo primo piano di progetto, potresti non sapere nemmeno da dove cominciare. Come fai a stimare accuratamente quanto tempo ci vorrà per completare i compiti? Come traduci le aspettative degli stakeholder in risultati concreti? Cosa succede se qualcosa va storto?

(Nota: I dettagli di come pianificherete il vostro progetto e i documenti che genererete possono variare a seconda della metodologia di gestione del progetto che avete scelto di seguire. Tuttavia, questa introduzione è un buon punto di partenza).

Suggerimento: Guardare oltre i bisogni espressi dagli stakeholder per identificare i desideri che si nascondono dietro di essi. Questi desideri sono gli obiettivi che il vostro progetto deve mirare a realizzare.

Una volta che avete una lista di bisogni degli stakeholder, dategli la priorità e stabilite degli obiettivi specifici per il progetto. Da questi possiamo delineare gli obiettivi del progetto (i benefici che sperate di ottenere). Dettaglia i tuoi obiettivi (e le esigenze degli stakeholder che soddisfano ciascuno di essi) nel tuo piano di progetto in modo che possano essere chiaramente comunicati e facilmente condivisi.

4

Le organizzazioni spesso identificano un insieme specifico di cicli di vita da usare per i loro progetti. Un ciclo di vita del progetto definisce le fasi che collegano l’inizio di un progetto alla sua fine. Queste fasi sono:

Generalmente, la transizione da una fase all’altra all’interno di un ciclo di vita del progetto comporta una qualche forma di passaggio di consegne tecniche. Così, i deliverable di una fase sono rivisti per la conformità e approvati prima dell’inizio della fase successiva.

Tuttavia, ci sono occasioni in cui una fase inizia prima dell’approvazione dei deliverable della fase precedente, specialmente quando vengono identificati i rischi di non farlo. Questa sovrapposizione di fasi è nota come esecuzione rapida.

Quali sono le 7 fasi di un progetto?

Un approccio che guarda alle azioni di cooperazione allo sviluppo da una prospettiva globale, mettendo in relazione i diversi stadi e fasi (dalla concezione alla valutazione ex-post) che un progetto attraversa. L’obiettivo fondamentale di questo approccio è quello di imparare dalle azioni passate per migliorare gli interventi futuri.

Anche se il nome di questa metodologia si riferisce esclusivamente al concetto di progetto, in realtà il Project Cycle Management (PCM) si riferisce ad aree di cooperazione più ampie, come la politica e il programma. In questo senso, è utile distinguere i tre concetti come descritto di seguito:

La PCM adotta l’Approccio Integrato come metodologia di lavoro, dividendo la vita di un progetto in sei fasi: programmazione, identificazione, istruzione, finanziamento, implementazione e valutazione, come mostrato nel grafico seguente.

1. La programmazione costituisce il quadro generale definito dai principi e dagli approcci globali che un’organizzazione adotta in termini di cooperazione allo sviluppo. È stabilito sulla base delle posizioni politiche e dell’esperienza dei precedenti programmi e progetti di cooperazione.

Per offrire le migliori esperienze, utilizziamo tecnologie come i cookie per memorizzare e/o accedere alle informazioni del dispositivo. Il consenso a queste tecnologie ci consentirà di elaborare dati come il comportamento di navigazione o identificazioni univoche su questo sito. Il mancato consenso o la revoca del consenso può influire negativamente su determinate caratteristiche e funzioni.    Maggiori informazioni
Privacidad