Saltar al contenido

Cosa puoi fare per favorire la comparsa dei tuoi video nei risultati di ricerca?

abril 19, 2022

Quando usi l’analitica sul tuo sito web, cosa significa il termine “analitica”?

Poiché questa piattaforma video è di proprietà del motore di ricerca, tutti coloro che hanno un canale YouTube e generano contenuti su di esso, vogliono che sia posizionato meglio, in modo da avere la massima visibilità online possibile.

La vera importanza di questa questione deriva dal fatto che, da qualche tempo, si parla nel campo del SEO che un video spesso si classifica meglio di un semplice post di testo.

Riguardo a questo tema, pensando di fornire l’informazione più attuale e completa possibile sull’argomento, e aiutato dai dati e dai video forniti originariamente da Álex Mateo nel suo precedente post ospite, ho aggiornato il contenuto di questo articolo.

Come avrete notato, molti professionisti del settore stanno cambiando post eterni con migliaia di parole (in cui passano diversi giorni per impaginarli) per semplici video tutorial.

E penso che dire che questa piattaforma è nella top 3 dei siti web con più visite al giorno in tutto il mondo, giustifica almeno che ci prendiamo qualche minuto per cercare di imparare come “classificare” i nostri video nella parte superiore della SERP.

C

In questo caso, stiamo parlando di video online, che sono già destinati a diventare il presente e il futuro del marketing digitale.  Gli utenti passano sempre più tempo a guardare video, ma non solo:

La ragione è semplice: i video sono divertenti, condivisibili e facili da consumare. Ma aumentano anche i tassi di conversione, incoraggiano l’impegno e sono poco costosi (puoi anche farli gratis).

Infatti, 9 utenti di internet su 10 guardano video di marche che gli piacciono, il 65% finisce per visitare il sito web della marca dopo aver visto un video e nel 2018 i video online hanno rappresentato l’84% di tutto il traffico internet. Quasi niente!

Quindi, se non hai ancora incluso i video nella tua strategia di content marketing, dovresti prenderli in considerazione; e se stai già creando i tuoi video, dovresti sfruttarli al massimo.  Ed è qui che entra in gioco il SEO di YouTube.

E infatti, se parliamo di video non possiamo dimenticare la piattaforma audiovisiva per eccellenza: YouTube, il terzo sito più visitato al mondo e responsabile dell’esistenza di più di 32 milioni di video che si trovano attualmente sulla piattaforma.

Come l’uso del video può beneficiare il tuo business

Creiamo una struttura web all’interno di YouTube. Così, creeremo delle playlist a tema, che saranno l’equivalente delle categorie di un blog. Raggruppando i tuoi video in playlist, moltiplicherai la durata media della sessione di ogni utente, cosa che Youtube apprezza molto quando si tratta di posizionamento, e senza nemmeno bisogno che lascino il tuo canale. Se dopo aver visto i tuoi video quell’utente se ne va su un altro canale, allora ancora meglio, ma quello che va prima, va prima e in più ti avvantaggia in altri fattori. Tutto si somma 1.1.1) Un corso SEO gratuito al cento per cento.

Se notate nelle vostre statistiche che la gente se ne va durante i primi secondi di riproduzione del vostro video, sapete cosa potrebbe andare storto. In Youtube Analytics hai anche la possibilità di vedere la ritenzione relativa del pubblico. Prenditi qualche minuto per esaminare i picchi e le valli per ciascuno dei tuoi video.

Alla fine di ogni video, includi i link ai tuoi altri lavori e il link generico al tuo canale. Potete farlo con le annotazioni o utilizzando la schermata finale. Con questo si promuove l’utente a rimanere su Youtube e anche sulla propria rete video invece di andare su un altro canale. Puoi rinforzare questa azione facendo riferimento, durante il video, ad altri tuoi video o usando delle carte:

Quando state costruendo un sito web per la vostra azienda, qual è lo scopo di un server?

Diversi social network e altre piattaforme hanno abbracciato la flessibilità nel look and feel delle loro interfacce, e YouTube non è stato lasciato indietro per includere una funzione “Dark Mode”. Questo, oltre a dare un’altra personalità alla tua navigazione, è più comodo per gli occhi; soprattutto se sei una persona che ama guardare video di notte.

Ci sono video su YouTube che probabilmente vuoi goderti ogni secondo di streaming, ma ce ne sono molti altri, come conferenze o lunghi discorsi, che vorresti passare meno tempo a guardare. Fortunatamente, questo è possibile e infatti ci sono diverse opzioni di velocità per voi per scegliere quella che più vi si addice.

Per riavvolgere, devi toccare due volte sopra il video sul lato sinistro, mentre per avanzare velocemente devi toccare due volte il video mentre è in riproduzione, ma sul lato destro. Così facendo, il video andrà all’indietro o in avanti, a seconda del caso, di 10 secondi. Seguite questo processo fino a raggiungere il minuto in cui volete vedere il vostro video.

Per offrire le migliori esperienze, utilizziamo tecnologie come i cookie per memorizzare e/o accedere alle informazioni del dispositivo. Il consenso a queste tecnologie ci consentirà di elaborare dati come il comportamento di navigazione o identificazioni univoche su questo sito. Il mancato consenso o la revoca del consenso può influire negativamente su determinate caratteristiche e funzioni.    Maggiori informazioni
Privacidad