Saltar al contenido

Cosa ci vuole per aprire una torrefazione?

abril 8, 2022
Cosa ci vuole per aprire una torrefazione?

Mtpak

Benvenuti alla parte finale della nostra serie how-to. Abbiamo risposto alle domande di base, dato suggerimenti sulla scelta di un torrefattore, e ora siamo pronti a pensare ai dettagli più fini di diventare un torrefattore di caffè speciale.

Ma, per molti torrefattori, la domanda del mercato probabilmente non lascia loro altra scelta che offrire un paio di miscele. Ci sono molte caffetterie indipendenti che richiedono una miscela buona, affidabile e consistente che sia adatta al latte, e tu devi essere in grado di adattarti a questo. Ci rendiamo conto quindi che circa il 90% del nostro business è costituito da miscele.

Quindi preparatevi a investire molto tempo nello sviluppo delle vostre miscele; stiamo parlando di campioni di cupping di altre miscele che avete ordinato; mettendo insieme diverse combinazioni di caffè; testando diversi gradi di tostatura; e ottenendo un feedback da amici, familiari e potenziali clienti.

Offrire una miscela ha anche alcuni svantaggi. È necessario assicurarsi che il gusto della miscela sia sempre coerente. Questo significa Significa che devi stare in cima alle liste di rifornimento del caffè e usare la ricerca che hai fatto nella parte 1 (l’hai fatto, vero?) sulla tempistica dei raccolti di caffè. Dovrete anche prendere un impegno finanziario per poter mettere da parte il caffè, magari con 12 mesi di anticipo. Questo non è per i deboli di cuore.

Caffè Mtpack

Tutti gli importanti aspetti teorici e pratici del caffè sono stati osservati in un workshop guidato dal cupper Daniel Romero, che non ha risparmiato né parole né risorse per avviare questi imprenditori nel compito relativo alla gestione del laboratorio. Siamo partiti dalla parte agronomica per arrivare all’importanza della parte sensoriale della tostatura e della coppettazione con tutte le variabili che portano a un caffè di qualità.

Questa formazione ha avuto un prezioso plus, che accademicamente è raramente visto in un laboratorio di torrefazione e cupping, che è quello di conoscere dalla bocca di un maestro torrefattore, tutti gli aspetti del processo di produzione, come i compiti della pianta sono pianificati quotidianamente, relativi costi di produzione, bilanci e considerazioni di un mercato che fondamentalmente in Colombia, sta iniziando.

L’attuale crisi del settore, a causa della pandemia, ha fatto sì che molti produttori diretti e altri interessati all’esportazione o alla trasformazione (tostatura) guardino a quale caffè hanno nelle loro fattorie, quale caffè può essere interessante per il mercato estero e quale per quello locale, ma altrettanti a volte rimangono o si affidano alla prima scheda tecnica di quel raccolto o al campione che ottengono per il loro progetto.

Torrefazione di caffè artigianale

Tostare il caffè significa trasferire calore ai chicchi di caffè verdi per trasformarli in un prodotto commestibile. Ma va oltre. La tostatura racconta la storia del chicco: fa emergere i sapori che riflettono la qualità della sua origine, la lavorazione che ha subito, la cura con cui è stato conservato. E per ottenere una buona tostatura che permetta di sfruttare tutto il potenziale del seme, è necessario conoscere i tipi di tostatrici e il modo in cui trasmettono il calore.

In termini generali, le tostatrici sono costituite da un tamburo metallico rotante in cui viene posto il caffè e viene applicata una fonte di calore.    La loro principale variante è il modo in cui trasferiscono il calore ai fagioli. I moderni torrefattori trasmettono energia attraverso tre meccanismi di base:

1. conduzione: comporta il contatto diretto tra un solido più caldo (metallo) con un altro solido che è a una temperatura inferiore (caffè). Si verifica quando la fiamma tocca il tamburo e i chicchi entrano in contatto con quella superficie.

Tostapane di grano artigianale

Coffee Business Plan: modello gratuitoUtilizza il nostro modello di Coffee Business Plan in formato Microsoft Word, per iniziare il processo di pianificazione del tuo nuovo business:

È importante scegliere il caffè giusto per te, perché influenzerà il livello di reddito che puoi aspettarti. Quando si tratta di aprire un caffè, ci sono tre opzioni di base: comprare un caffè esistente, comprare un franchising o partire da zero.

L’acquisto di un caffè esistente ti dà accesso a un business consolidato. Quasi tutto è già impostato e non c’è bisogno di fare molte modifiche, soprattutto se il business era fiorente prima della vendita.

Comprare un franchising significa che la maggior parte delle decisioni commerciali saranno prese per voi, ma avrete un business con un vantaggio competitivo perché la gente ha già familiarità con il marchio.

Il processo di ricerca delle tendenze, dei concorrenti e delle attrezzature è essenziale. Ci sono società di consulenza e molti professionisti che offrono un servizio di consulenza per aiutarvi in questo processo. Tuttavia, il costo dei consulenti aziendali è tra $50USD e $300USD all’ora.

Per offrire le migliori esperienze, utilizziamo tecnologie come i cookie per memorizzare e/o accedere alle informazioni del dispositivo. Il consenso a queste tecnologie ci consentirà di elaborare dati come il comportamento di navigazione o identificazioni univoche su questo sito. Il mancato consenso o la revoca del consenso può influire negativamente su determinate caratteristiche e funzioni.    Maggiori informazioni
Privacidad