Saltar al contenido

Come ti paga Facebook?

abril 11, 2022
Come ti paga Facebook?

Quanto paga facebook per le foto

Seguendo la stessa linea di confronto, potremmo dire che gli youtuber in Messico guadagnano in media da 0,48 a 1,90 dollari per ogni 1000 visualizzazioni dei loro video. Con 1 milione di abbonati, sarebbero almeno 480-1900 dollari per video.

Un canale YouTube in Colombia guadagna circa 0,48 dollari per ogni 1.000 visualizzazioni dei suoi video. Per 1 milione, sarebbero 1,7 milioni di pesos, e cambiando la valuta statunitense avremmo circa 480 dollari.

Quindi, se pensi di avere una grande capacità di trasmettere informazioni e vuoi raggiungere l’indipendenza finanziaria lavorando con qualcosa che ti piace davvero e che ti rende felice, questa è la tua occasione!

Quando inizi a generare reddito con il tuo canale YouTube, dovresti tenere a mente che YouTube inizia a pagare i profitti del canale quando raggiungi un minimo di 100 unità monetarie di reddito nella tua valuta locale. Nel frattempo, si accumulerà fino a raggiungere questa cifra.

Dovresti anche tenere a mente che YouTube impone alcuni requisiti per poter guadagnare con il tuo canale. Cioè, solo perché hai un canale YouTube non significa che YouTube ti pagherà – tutt’altro. Per cominciare:

Quando facebook paga le stelle

Le migliori pratiche sono per le aziende che hanno siti web ottimizzati per la CONVERSIONE, cioè vi inviano traffico per catturare lead (dati).    Ideale per negozi online, servizi commerciali, commercio, istituzioni educative.

Sono ideali per le imprese locali che offrono prodotti tangibili con sconti interessanti. Per le imprese di servizi funzionano anche se ciò che viene venduto è facile da capire e non richiede molte spiegazioni.

Proposta di valore attraente. Una proposta di valore dice al lettore perché dovrebbe cliccare sul tuo annuncio per saperne di più sul tuo prodotto. In che modo il tuo prodotto o servizio è diverso da qualsiasi altro? Perché lo spettatore dovrebbe cliccare sul tuo annuncio per vedere il tuo sito web? La tua proposta di valore deve essere credibile.

Una chiara chiamata all’azione. Un annuncio bello e pertinente è grande, ma senza una chiamata all’azione (CTA), lo spettatore potrebbe non sapere cosa fare dopo. Il tuo CTA dovrebbe incoraggiare le persone a cliccare subito sul tuo annuncio.

Quanto paga facebook per i like

Tuttavia, c’era qualcosa che non andava, qualcosa che non piaceva alle aziende. Potevano guidare il traffico verso il loro sito web, ma non potevano promuovere Instagram e le sue pubblicazioni, qualcosa che finalmente può essere fatto dopo le modifiche apportate.

Ora puoi riempire tutti i dettagli del tuo profilo aziendale su Instagram. Ricorda che è importante completare una breve descrizione della tua attività, dei prodotti che vendi o dei servizi che offri, così come includere i tuoi dettagli di contatto di base (telefono, email e posizione geografica, se è un’attività locale).

L’altro svantaggio che vediamo è che tutta l’interazione ricevuta non si riflette nel post del tuo profilo, ma nel post promosso. Quindi, se un utente va sul tuo profilo cercando la foto che ha visto precedentemente promossa, potrebbe vedere meno like e commenti. Questo è qualcosa che probabilmente sarà cambiato nel prossimo futuro, quindi vi terremo aggiornati.

Quanto ti paga facebook per 1 milione di visualizzazioni

Come abbiamo detto, in questo passo deciderete anche come pagare, se pagare in anticipo, in modo da assicurarvi che raggiungerete obiettivi fissi con il vostro investimento “riservando” il pubblico da impattare (noto come reach e frequenza) o facendo un’offerta.

Se avete un piccolo budget (che è il presupposto in base al quale seguiremo il resto delle istruzioni), Reach e Frequency saranno meno accessibili per voi perché i costi sono più alti. Tuttavia, con il formato dell’offerta puoi decidere a quale prezzo vuoi competere per avere un impatto sul pubblico.

Gli interessi e i comportamenti sono legati alle caratteristiche che gli utenti hanno espresso nel loro profilo e consumo del social network: la loro professione, il loro stato civile, le pagine che gli piacciono, ecc. Nel caso di un blog di cucina, avremo più probabilità di generare interesse negli utenti che sono interessati a questa disciplina, quindi selezioneremo interessi correlati: programmi di cucina, chef famosi, altri blog di cucina, marchi, ecc.

Per offrire le migliori esperienze, utilizziamo tecnologie come i cookie per memorizzare e/o accedere alle informazioni del dispositivo. Il consenso a queste tecnologie ci consentirà di elaborare dati come il comportamento di navigazione o identificazioni univoche su questo sito. Il mancato consenso o la revoca del consenso può influire negativamente su determinate caratteristiche e funzioni.    Maggiori informazioni
Privacidad