Saltar al contenido

Come si calcola il grado di integrazione verticale?

abril 11, 2022
Come si calcola il grado di integrazione verticale?

Aziende integrate verticalmente

In questo articolo parliamo dell’integrazione verticale nelle aziende: cos’è, quali sono i suoi obiettivi, vantaggi e svantaggi? Vi mostriamo anche alcuni esempi di aziende che hanno optato per questo tipo di integrazione.

Il grado di integrazione verticale è un’importante decisione aziendale. L’azienda sceglie i prodotti da commercializzare. Per farlo, dovrà eseguire alcuni processi. Questi processi possono essere eseguiti dall’altra azienda o da terzi.

In breve, si può parlare di integrazione verticale quando l’azienda assume compiti e processi che normalmente sono esternalizzati a terzi. Più processi intraprende essa stessa, più alto è il grado di integrazione verticale dell’azienda.

Se ci concentriamo sulla fine del XX secolo e l’inizio del XXI secolo, l’industria agricola è una delle industrie che ha dato più importanza all’integrazione verticale. Le aziende di questo settore sono arrivate ad assumere la maggior parte delle fasi del processo di produzione e distribuzione dei loro prodotti.

Integrazione verticale a ritroso

La strategia di integrazione verticale consiste nell’acquisire quote di imprese legate al suo ciclo operativo prendendo il controllo parziale o totale dei suoi fornitori o dei suoi distributori. Questa strategia di integrazione può essere verso l’alto, quando l’azienda diventa il proprio fornitore di materie prime, o verso il basso, quando prende il controllo delle catene di trasporto, distribuzione e vendita.

Altri settori hanno presto copiato il modello nel XX secolo, il più caratteristico è il petrolio. Le compagnie estrattive hanno assunto la costruzione di oleodotti e gasdotti, il trasporto del petrolio in grandi navi mercantili e la raffinazione dell'”oro nero” nei paesi riceventi dell’Occidente. Questo modello di business è attualmente gestito da Repsol, BP e Galp, tra le altre multinazionali del settore.

Ma nel XXI secolo l’industria agroalimentare è protagonista di nuove acquisizioni verticali con l’obiettivo di integrare l’intera catena di distribuzione alimentare in un’unica azienda, a partire dalle cooperative agricole che, basandosi sull’unione regionale o provinciale di diversi produttori dello stesso prodotto alimentare (ad esempio l’olio), hanno iniziato a investire in macchinari per la spremitura, l’imbottigliamento e la distribuzione del liquido al consumatore.

Esempi di integrazione verticale

In microeconomia e gestione strategica, l’integrazione verticale è una strategia a livello aziendale usata dalle imprese per entrare in nuovi settori e migliorare la competitività dei loro prodotti o servizi esistenti. L’integrazione verticale può essere a monte (entrando nella fabbricazione degli input per i suoi prodotti) o a valle (entrando nella distribuzione o commercializzazione dei prodotti che fabbrica).[1][2][3] Si contrappone all’integrazione orizzontale.

Integrazione verticale

In questo articolo parliamo dell’integrazione verticale nelle aziende: cos’è, quali sono i suoi obiettivi, vantaggi e svantaggi? Vi mostriamo anche alcuni esempi di aziende che hanno optato per questo tipo di integrazione.

Il grado di integrazione verticale è un’importante decisione aziendale. L’azienda sceglie i prodotti da commercializzare. Per farlo, dovrà eseguire alcuni processi. Questi processi possono essere eseguiti dall’altra azienda o da terzi.

In breve, si può parlare di integrazione verticale quando l’azienda assume compiti e processi che normalmente sono esternalizzati a terzi. Più processi intraprende essa stessa, più alto è il grado di integrazione verticale dell’azienda.

Se ci concentriamo sulla fine del XX secolo e l’inizio del XXI secolo, l’industria agricola è una delle industrie che ha dato più importanza all’integrazione verticale. Le aziende di questo settore sono arrivate ad assumere la maggior parte delle fasi del processo di produzione e distribuzione dei loro prodotti.

Per offrire le migliori esperienze, utilizziamo tecnologie come i cookie per memorizzare e/o accedere alle informazioni del dispositivo. Il consenso a queste tecnologie ci consentirà di elaborare dati come il comportamento di navigazione o identificazioni univoche su questo sito. Il mancato consenso o la revoca del consenso può influire negativamente su determinate caratteristiche e funzioni.    Maggiori informazioni
Privacidad