Saltar al contenido

Come inserire i MOOC nel cv?

marzo 3, 2022

Come mettere corsi coursera sul cv

Si tratta di corsi intensivi gratuiti di ogni tipo di contenuto e di breve durata (normalmente tra le quattro e le dieci settimane) e di grande valore didattico offerti da professori universitari riconosciuti. Si crea una specie di campus virtuale in cui, in teoria, l’insegnante e gli studenti condividono l’esperienza e avanzano nella conoscenza come in un’agora 3.0. Anche se la sua natura massiccia (alcuni mooc hanno registrato 150.000 studenti) rende l’insegnante praticamente inaccessibile allo studente.

Soluzioni come classi sponsorizzate da aziende o il pagamento di tasse per certificare che il mooc è stato frequentato e superato pervertono l’approccio. In effetti, bisogna fare una distinzione tra cMoocs (basato sulla connettività tra l’insegnante e lo studente, e anche tra gli studenti stessi) e xMoocs (che stanno prendendo piede, spinti dalle università, più simili all’e-learning tradizionale: materiali forniti dall’insegnante, come videoconferenze e lezioni per lo studente, che svolge lavori individuali e di gruppo ed esami).

Come includere un diploma in un CV

I candidati spesso hanno difficoltà a trasmettere ciò che possono realmente fare per un’azienda. Parlare con sicurezza di un set di abilità che hai sviluppato può aiutare a guidare gli intervistatori nella giusta direzione.

Akshay, per esempio, ha usato i MOOCs per sviluppare una serie di competenze preziose che ha poi aggiunto al suo CV. Ha dato un esempio pratico di ciò che poteva fare ed è stato in grado di trasmettere la portata delle sue conoscenze durante l’intervista. Con una serie importante di competenze rilevanti, gli intervistatori sapevano che era un buon candidato.

Completare un corso online, di per sé, è impressionante. Dimostra motivazione personale e disciplina, maturità intellettuale, curiosità e una forte volontà di imparare: tutte cose importanti per i datori di lavoro.

È difficile per gli intervistatori misurare sempre queste qualità, ma è quello che stanno cercando di fare. Vogliono vedere che sei disposto a fare il miglio in più, perché questo indica passione, e la passione indica valore. Tuttavia, nota che questo si applica solo se hai effettivamente completato il corso e puoi parlare di ciò che hai imparato e di come è rilevante per la posizione.

I webinar hanno un valore curricolare

L’istruzione è una delle sezioni più importanti del tuo CV, poiché il selezionatore la esaminerà attentamente. E una parte fondamentale della formazione accademica è anche la formazione complementare, quella che ti ha permesso di ampliare le tue conoscenze. I corsi, sia faccia a faccia che online, fanno parte di questa formazione complementare. Oggi vi diremo come inserire questi corsi nel vostro CV per distinguervi e distinguervi nel processo di selezione.

Proprio come la formazione accademica, la formazione complementare deve essere completa e dettagliata. Sia per i corsi online che per quelli in loco, c’è una sorta di “consenso” su quali informazioni includere. Di seguito, vi diciamo quali sono necessari:

Tuttavia, il modo migliore per trarne il massimo vantaggio è quello di scaricare un modello di CV personalizzato per ogni tipo di lavoro. Come sapete, non tutti i lavori sono uguali. Quindi, dal momento che puoi avere diversi modelli di CV adattati ad ogni offerta, ora, lo avrai molto più facile.

Quali corsi posso includere nel mio CV?

La formazione accademica è una sezione che ogni CV dovrebbe includere. Nel CV, dovrebbero essere menzionate sia la formazione formale che la formazione complementare relativa al lavoro per cui ti stai candidando.

Le persone che non hanno esperienza professionale, o che hanno poca o pochissima relazione con il lavoro, possono scambiare l’ordine e mettere per prima la sezione della formazione. In questo modo, si dà maggiore rilevanza a questa sezione collocandola in quel posto privilegiato all’inizio del CV.

La formazione complementare non regolamentata è di solito inclusa in una sezione separata che può essere intitolata “Formazione complementare”, “Altra formazione” o “Corsi”. In alcuni casi, se ci sono troppo pochi corsi da includere in questa sezione, essi possono essere elencati nella sezione “Formazione” sotto la formazione formale e non formale.

Quando si elenca la formazione formale, dovrebbe apparire almeno la qualifica che è stata ottenuta, con la specialità, se applicabile, la data di completamento e il centro di formazione dove è stata presa. La data di inizio degli studi può anche essere inclusa, se lo si desidera.

Per offrire le migliori esperienze, utilizziamo tecnologie come i cookie per memorizzare e/o accedere alle informazioni del dispositivo. Il consenso a queste tecnologie ci consentirà di elaborare dati come il comportamento di navigazione o identificazioni univoche su questo sito. Il mancato consenso o la revoca del consenso può influire negativamente su determinate caratteristiche e funzioni.    Maggiori informazioni
Privacidad