Saltar al contenido

Come fare a mandare il curriculum?

marzo 20, 2022

Come inviare cv via whatsapp

La cultura organizzativa è un vantaggio competitivo, poiché la sua presenza dà significato alle attività dell’azienda e favorisce l’impegno dei dipendenti. Cerca prima quali sono i principi di quell’organizzazione e cerca di comunicare in modo simile. Questo passo sarà anche importante per determinare dove ti piacerebbe lavorare.

Sempre meno aziende vogliono qualcuno che riempia un posto vacante senza uno scopo. Invece, stanno cercando un dipendente che, oltre ad avere il giusto CV, è disposto a lavorare come parte di una squadra e ad imparare da coloro che sono lì da più tempo, fornendo soluzioni innovative ai problemi dell’organizzazione e della loro area specifica.

Iniziare con “To Whom It May Concern” va bene, ma sarebbe meglio ricercare il nome della persona responsabile del reclutamento, sia sul loro sito web o sui profili LinkedIn. Questo sicuramente lusingherà la persona che riceve l’e-mail e saprà che hai fatto davvero le tue ricerche prima di inviarla.

Come inviare un CV per posta dal mio cellulare

Di seguito ti daremo sia quello che devi mettere nell’oggetto che nel corpo dell’email in modo che la tua email arrivi a destinazione, l’azienda apre l’email e non la manda direttamente nel cestino, scarica il tuo CV e infine ti chiama per il colloquio di lavoro. Perché devi sapere che è molto importante e che quello che metti nel corpo dell’email e naturalmente anche nell’oggetto dipenderà dal fatto che l’azienda legga l’email e scarichi il tuo CV.

La prima cosa che devi fare è vedere se l’offerta di lavoro specifica l’oggetto che devi mettere nell’email. Ci sono molte offerte di lavoro in cui l’azienda indica cosa devi mettere nell’oggetto quando mandi l’email con il tuo CV. Per esempio: indicare nell’oggetto della mail “Socorrista piscinas Madrid ITP”.

Questo è un esempio reale di un’offerta di lavoro pubblicata da un’azienda su Internet che è andata così: Siamo alla ricerca di bagnini per diverse piscine a Madrid… invia il tuo CV via e-mail a …[email protected]… specificando l’oggetto “Socorrista piscinas Madrid ITP”.

Cosa mettere nell’oggetto quando invio i miei esempi di cv

Direi formale, perché è ovviamente un’email professionale. Ma al giorno d’oggi ci sono molte aziende giovani o moderne che preferiscono un tono più casual, quindi potete adattarvi al loro stile. Quello che si dovrebbe fare è mantenere sempre un tono rispettoso e cordiale.

Non raccomandiamo il venerdì perché i reclutatori sono di solito esausti da tante e-mail, con la mente al fine settimana e molto probabilmente useranno la maggior parte di questo giorno per finire i compiti in sospeso della settimana.

Nel caso in cui l’annuncio sia su un portale e non abbia un oggetto definito, o non ti chiedano di inviare un’email, ti consigliamo di mettere dati che facilitino l’interesse e la visualizzazione della tua email.

Vi scrivo per inviarvi la mia candidatura e il mio CV per la posizione di responsabile delle risorse umane, pubblicizzata sul vostro sito web durante il fine settimana, poiché la posizione e le responsabilità corrispondono esattamente al mio profilo, alle mie aree di interesse e ai miei obiettivi di carriera.

Nel mio precedente lavoro, le mie capacità di leadership, comunicazione, persuasione e negoziazione mi hanno permesso di rinnovare l’immagine dell’area HR, ridurre i tassi di turnover, migliorare la produttività e posizionare l’organizzazione come una delle migliori aziende per cui lavorare nel paese.

Come comporre un’email per inviare un CV senza un posto vacante

Anche se non sembra, è importante facilitare il compito di ricevere e classificare il nostro curriculum vitae al destinatario dello stesso, perché in questo passo, come nei successivi, stiamo offrendo un’immagine di noi stessi. Per farlo, seguite i seguenti consigli che vi offriamo.

È consigliabile inviare il curriculum vitae dall’indirizzo e-mail che appare su di esso, poiché ci sono momenti in cui il selezionatore ha bisogno di localizzare le e-mail ricevute o inviate a un candidato per recuperare alcune informazioni, per vedere la data in cui è stato ricevuto e la sua validità, o per stampare che siete stati informati sul RGPD (General Data Protection Regulation), per esempio.

La raccomandazione generale è di inviare sempre il tuo CV in PDF, poiché è uno dei formati più diffusi su Internet per lo scambio di documenti. È multipiattaforma, cioè può essere presentato dai principali sistemi senza modificare né l’aspetto né la struttura del documento originale. Ci sono programmi gratuiti che puoi scaricare, o siti web, dove puoi convertire il tuo curriculum vitae in PDF.

Per offrire le migliori esperienze, utilizziamo tecnologie come i cookie per memorizzare e/o accedere alle informazioni del dispositivo. Il consenso a queste tecnologie ci consentirà di elaborare dati come il comportamento di navigazione o identificazioni univoche su questo sito. Il mancato consenso o la revoca del consenso può influire negativamente su determinate caratteristiche e funzioni.    Maggiori informazioni
Privacidad