Saltar al contenido

Come descrivere una chitarra?

abril 10, 2022
Come descrivere una chitarra?

Storia della chitarra

Ci sono molti strumenti musicali, ma quello che ha più risalto è la chitarra, uno dei migliori strumenti da avere in casa, per le sue caratteristiche e diverse varietà, senza dubbio bisogna sapere tutto su questo strumento a corde.

Le chitarre moderne hanno una tensione nelle corde, cioè la forza che stringe le corde per mezzo del piolo, da sei a sette chilogrammi. Oggi le corde sono fatte di nylon, ma in passato si usavano corde di budello.

Suonare la chitarra è qualcosa che molte persone vogliono imparare, ma molti si scoraggiano perché non hanno costanza, ma qui vi diamo alcuni consigli che vi aiuteranno nel livello base di come imparare a suonarla, nel modo corretto.

La tavola armonica: è la parte della chitarra da cui esce il suono, si trova alla fine del manico della chitarra sotto le corde. Ci sono diversi modi e tipi di fare un top:

Il collo: Generalmente ha le stesse caratteristiche del top, qui di solito si trovano diversi pezzi assemblati, è difficile trovare colli in un solo pezzo, perché nella sua architettura deve sostenere le tensioni per un collo.

Tipi di chitarra

Fluido: un suono ricco e liscio in cui le singole note si fondono insieme naturalmente, come se si estendessero a formare un’unica entità armonica (specialmente quando il tono ha un tocco di calore ed enfasi sulle basse frequenze). In genere, queste note non hanno un attacco veloce o ben definito, e il loro inizio, la metà e la fine si susseguono dolcemente.

Complesso: un suono ricco di dettagli, spesso con un notevole contenuto di armoniche. Una chitarra in palissandro tende a generare un’alta complessità tonale, soprattutto nelle alte frequenze.

Compresso: Alla Taylor parliamo spesso della compressione dei piani in legno duro come il mogano e dell’effetto naturale di “livellamento” che producono. Un legno più morbido, come l’abete rosso, vibra più liberamente e tende a produrre una risposta più aperta e dinamica. Al contrario, la maggiore densità del mogano controlla la risposta della nota e la “smussa” per creare un suono più lineare o equilibrato. Questo effetto di livellamento può aiutare a smussare lo strumming aggressivo, e promuove anche un suono chiaro e amplificato che si adatta bene alle performance dal vivo.

1

Dopo aver incollato tutti gli elementi che compongono la tavola armonica, questa viene unita al manico e vengono inclusi rinforzi nel contorno dei due top (bordi), nel centro del dorso e nelle giunture inferiori e superiori dei lati. La tastiera viene poi attaccata. Tra il manico e la paletta si colloca il capotasto, che serve a sostenere e separare le corde. Il capotasto è di solito fatto di avorio, osso, plastica o anche metallo, a seconda della qualità dello strumento[5].

La tastiera viene poi appiattita e vengono posizionati i tasti, che di solito sono in alpacca o in ottone. È estremamente importante che l’accordatura sia perfetta, perché da essa dipende l’accordatura della chitarra. Successivamente, i pioli e le corde sono collocati nella parte inferiore della tavola armonica. Ai vecchi tempi, le corde erano fatte di budello animale, ma nelle chitarre moderne sono fatte di nylon.[5] Ai vecchi tempi, le corde fatte di budello animale erano comuni.

In passato, le corde in budello animale erano comuni, ma al giorno d’oggi non sono più utilizzate a causa delle migliori prestazioni e del prezzo inferiore offerto dal nylon. Anche le corde inferiori sono avvolte, di solito con bronzo o nichel.

Come disegnare una chitarra

Dopo aver incollato tutti gli elementi che compongono la tavola armonica, questa viene unita al manico e vengono inclusi rinforzi nel contorno dei due top (bordi), nel centro del dorso e nelle giunture superiori e inferiori dei lati. La tastiera viene poi attaccata. Tra il manico e la paletta si colloca il capotasto, che serve a sostenere e separare le corde. Il capotasto è di solito fatto di avorio, osso, plastica o anche metallo, a seconda della qualità dello strumento[5].

La tastiera viene poi appiattita e vengono posizionati i tasti, che di solito sono in alpacca o in ottone. È estremamente importante che l’accordatura sia perfetta, perché da essa dipende l’accordatura della chitarra. Successivamente, i pioli e le corde sono collocati nella parte inferiore della tavola armonica. Ai vecchi tempi, le corde erano fatte di budello animale, ma nelle chitarre moderne sono fatte di nylon.[5] Ai vecchi tempi, le corde fatte di budello animale erano comuni.

In passato, le corde in budello animale erano comuni, ma al giorno d’oggi non sono più utilizzate a causa delle migliori prestazioni e del prezzo inferiore offerto dal nylon. Anche le corde inferiori sono avvolte, di solito con bronzo o nichel.

Per offrire le migliori esperienze, utilizziamo tecnologie come i cookie per memorizzare e/o accedere alle informazioni del dispositivo. Il consenso a queste tecnologie ci consentirà di elaborare dati come il comportamento di navigazione o identificazioni univoche su questo sito. Il mancato consenso o la revoca del consenso può influire negativamente su determinate caratteristiche e funzioni.    Maggiori informazioni
Privacidad