Saltar al contenido

Chi è il proprietario di eBay?

abril 19, 2022
Chi è il proprietario di eBay?

Chi possiede amazon

Ma in questo articolo non parleremo della relazione di Pierre Omidyar con eBay. Ci concentreremo su ciò che ha fatto in parallelo e grazie, in gran parte, al suo status di miliardario grazie alle sue azioni in eBay e Paypal, tra le altre imprese.

Seguire i progetti di Pierre Omidyar è un affare complicato. Soprattutto perché è facile perdersi nei diversi nomi delle sue società, organizzazioni e altre aziende. Nell’ottobre 2018, Omidyar ha lanciato Luminate, un’organizzazione non-profit simile a Omidyar Network e parte di The Omidyar Group, che comprende tutti i progetti filantropici del fondatore di eBay.

Anche se questa è una questione spinosa, e ci sono opinioni per tutti i gusti, prima di immergerci nei progetti di Pierre Omidyar sulla libertà di stampa, vale la pena notare che è un miliardario.

Oggi, continua a ricevere sostegno da Pierre e Pam Omidyar, così come donazioni private, aziendali e fondazioni. Inoltre, ha ricevuto una moltitudine di premi, sia locali che dal resto degli Stati Uniti.

Pierre omidyar pamela kerr

Si dice che parte della sua idea originale per eBay sia nata quando era fidanzato con Pamela Wesley (che poi divenne sua moglie), una fan del collezionismo di dispenser di caramelle di plastica a forma di personaggi Pez, che un giorno chiese al suo ragazzo se sapeva come poteva interagire con altri collezionisti per scambiare i dispenser.

Da lì, il concetto di un intermediario per comprare, vendere e scambiare beni online prese forma fino a diventare AuctionWeb all’inizio del 1995 e pochi mesi dopo, più precisamente a settembre, eBay (per electronic bay, in riferimento al luogo in cui fu fondata, che è la baia di San Francisco).

Con lo slogan “What ever it is you can get it on eBay”, il sito di commercio è diventato un pioniere nell’arte delle aste online da persona a persona (P2P), con un metodo facile e agile per gli utenti di transare da soli, solo attraverso un computer e una carta di credito, naturalmente.

Proprietario di paypal

eBay (pronuncia inglese: /ˈiːbeɪ/) è un sito di vendita all’asta e di commercio elettronico di beni su Internet. È uno dei pionieri in questo tipo di operazioni, essendo stato fondato il 3 settembre 1995. Dal 2002 al 2015 eBay ha posseduto PayPal.

I venditori possono impostare la loro politica di pagamento: PayPal, carta di credito, bonifico bancario o contrassegno al momento della ricezione dell’ordine e questo viene indicato nell’annuncio, insieme alla descrizione dell’annuncio e alla foto, se applicabile. In cambio della tua inserzione, eBay addebita una tassa all’offerente in caso di vendita, in proporzione al prezzo finale di vendita.

Uno dei maggiori rischi per chi acquista oggetti su eBay come aste è rappresentato dalle false offerte o offerte fatte dal venditore sui propri oggetti al fine di aumentare il prezzo finale di vendita, sia attraverso un diverso “utente” all’interno della piattaforma eBay o con l’aiuto di qualcuno che opera sulla piattaforma in collusione con il venditore.

Ebay uk

Quanto sai di Amazon? È incredibile come un’azienda che è entrata a far parte delle nostre vite in modo così brutale e innegabile (praticamente cambiando anche le nostre abitudini di consumo) sia così sconosciuta alla maggior parte di noi. Vediamo cosa possiamo imparare su di esso, sui suoi inizi.

Durante il suo primo mese di vita, era già riuscito a vendere libri in circa 45 paesi. Ovviamente nessuno si aspettava un tale decollo da Amazon, quindi Bezos è stato sopraffatto in molti modi: per esempio, con la mancanza di server nel garage di casa sua. Tanto che non poteva nemmeno far funzionare una lavatrice senza far saltare un fusibile.

Per chiamare il loro e-book, gli sviluppatori di Amazon si sono ispirati al titolo “The Diamond Age”, un romanzo di fantascienza. L’hanno usato per cercare di convincere Bezos a chiamare il suo e-book Fiona (come il personaggio principale). Il libro parla di una specie di manuale capace di adattarsi a diversi eventi grazie all’intelligenza artificiale.

Per offrire le migliori esperienze, utilizziamo tecnologie come i cookie per memorizzare e/o accedere alle informazioni del dispositivo. Il consenso a queste tecnologie ci consentirà di elaborare dati come il comportamento di navigazione o identificazioni univoche su questo sito. Il mancato consenso o la revoca del consenso può influire negativamente su determinate caratteristiche e funzioni.    Maggiori informazioni
Privacidad